Valutazione:
scetticopotrebbe esserenon so che pensareè la strada giustaE' certo (No Ratings Yet)
Loading...

Combattente Siriano
News dal mondo

Ribelli siariani : ‘Gli Stati Uniti ci consegnano tutte le armi che chiediamo’

0 172

Secondo la stampa statunitense, con il rafforzamento della capacità militare dei ribelli siriani e i numerosi attacchi da parte dei russi contro gli oppositori del governo siriano, ci avviciniamo sempre più ad una guerra diretta tra USA e Russia.

Secondo alcune fonti di comandanti insorti, da quando la Russia ha iniziato gli attacchi in appoggio al governo siriano, stanno ricevendo per la prima volta in grandi quantità,  missili di fabbricazione statunitense, informa il “New York Times“. I missili TOW,  iniziarono ad arrivare in zona nel 2013, grazie ad un programma segreto diretto dagli Stati Uniti e Arabia Saudita, per aiutare gruppi di insorti, attentamente selezionati dalla CIA, a combattere il governo siriano. Queste armi arrivano sui campi di battaglia grazie agli alleati americani, però prima, vengono approvati da Washington, il che significa che si sta approvando una manovra di guerra, nello stesso modo in cui Putin appoggia il presidente Assad.

Carta bianca sulle armi

“Abbiamo ottenuto quello che avevamo chiesto in poco tempo”, dice un ribelle siriano intervistato dal New York Times. Un altro ribelle ammette che hanno “carta bianca”, il che significa che gli Stati Uniti mandano qualsiasi quantità di armi che venga richiesta. Infatti, proprio questo lunedi, 12 ottobre, trasporti militari statunitensi hanno consegnato 50 tonnellate di armamenti ai ribelli. Sembra quindi non esserci più nessun segreto, per lo meno sull’appoggio ai ribelli. I rapporti tra Stati Uniti e Russia, potrebbero seriamente raggiungere un livello critico.

Sei social? Dimostralo!
fb-share-icon0
Tweet 20

Commenti

commenti

Post correlati

About the author / 

Mystery News

Appassionati del mistero, scienza e argomenti poco comuni, vogliamo informare su questi fenomeni che accadono quotidianamente nel mondo.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Seguici su facebook!

Iscriviti alla newsletter!

Inserisci una email valida

Commenti recenti

Ultimissime

  • L’INPS è stata colpita da un attacco Hacker? Non proprio!

    In questo periodo complicato dovuto all’emergenza coronavirus covid-19, molte notizie ci arrivano frammentate, disordinate e spesso in contrapposizione le une con le altre. Chiaramente, è necessario avere molto spirito critico e cercare di filtrare al meglio in questa giungla di informazioni. A causa del covid-19 molte attività sono state costrette a chiudere, molta gente è…

  • misterioso segnale dallo spazio

    Intercettati misteriosi segnali da galassie lontane: non si esclude l’ipotesi aliena

    Quante volte avremo sognato di svegliarci una mattina, accendere la tv e sentire tutti i principali media parlare di una comunicazione di origine aliena? Non so voi, ma io questa scena nella mia testa l’ho immaginata più e più volte ma purtroppo non è ancora accaduta. Tuttavia, qualcosa di interessante si è verificato. Sono stati…

  • Bob Lazar

    Bob Lazar, raid dell’FBI in casa dell’ex dipendente dell’Area 51

    Chiunque sia appassionato di ufologia e abbia seguito un minimo gli eventi principali che hanno contraddistinto questo campo, non potrà non ricordarsi di Bob Lazar. All’inizio degli anni ’90, quest’uomo fece delle eclatanti dichiarazioni. Lazar avrebbe lavorato per un periodo all’interno dell’Area 51 a operazioni di “retroingegneria”. In pratica il suo compito era quello di…

  • misterioso segnale dallo spazio

    NASA: non troviamo gli alieni perché stiamo sbagliando a leggere gli indizi

    Spesso e volentieri chi sostiene la teoria aliena, primo o poi si trova a dover affrontare gente che è totalmente estranea a questo tema. A tutti noi è capitato quell’amico, quel parente, quel conoscente, consapevole del nostro interesse che ci dice: “No vabbè, io non è che sono un fanatico del tema (!?!?!!) ma secondo…